Due mature in pensione, vogliono trombare e sono insaziabili. Affittano tre grossi cazzi neri che le scopano senza sosta

Due grassone
  • Categorie: Milf
  • Tags:
  • Visualizzazioni: 492 visualizzazioni
  • Punteggio:
    1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 1,67 out of 5)
    Loading...
  • Quello che manca nella vita

    Abbiamo lavorato per così tanto tempo da poter andare in pensione anticipata e con una liquidazione niente male. Ma con quei soldi in mano ci ritroviamo a pensare che non abbiamo un modo in cui spenderli, e tenerli da parte per darli in eredità ai nostri nipoti e così via ci sembra troppo triste.
    La mia amica ed io festeggiamo il nostro ritiro e abbiamo tutta la sera per parlare di cosa fare con i soldi, di realizzare qualche sogno.
    Presto ci rendiamo conto che abbiamo passato una vita a preoccuparci di cose che adesso sembrano non avere importanza. Siamo state donne a modo che si svegliavano, lavoravano e poi andavano a dormire.
    La nostra vita ci sembra un può vuota. Capiamo quello che ci è mancato: un cazzo.

     

    Rimediare al tempo perso in ufficio non è possibile, ma quello che possiamo fare è pagare tre giovani stalloni africani con cazzi grossi come proboscidi e fisici scolpiti nell’ebano. Siamo due donne di una certa età, ma la nostra voglia di scopare si riaccende ed esplode nella saturazione del desiderio accumulato per una vita.
    Facciamo spese folli compriamo completini da troia e per non dimenticare mai il momento che stiamo per vivere, prendiamo una videocamera e paghiamo qualcuno per riprendere lo spettacolo.

     

    La mega scopata

    Ci ritroviamo nella camere con questi tre animali. Ci tremano le gambe dall’eccitazione. I ragazzi non sono disturbati dal fatto che abbiamo una certa età, anzi, i loro cazzi diventano subito dritti e ci scopano con passione.

    Io ci metto tutta l’energia possibile. Quando sono esausta, il mio corpo vuole continuare a godere, e non è un problema. Gli stalloni sono instancabili. La mia amica esausta si tiene abbracciata all’addome scolpito dell’unico ragazzo che non ha l’uccello dentro di me.

    Un modo inusuale di spendere la liquidazione.

    Inserisci

    Condividere