Una bellezza della porta accanto, la brunetta mi cavalca con i suoi fianchi larghi per irrigidirsi prima di un orgasmo

orgasmo giovane
  • Categorie: Teen
  • Tags:
  • Visualizzazioni: 214 visualizzazioni
  • Punteggio:
    1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 2,00 out of 5)
    Loading...
  • Mi è capitato di scopare con ragazze così belle da sembrare finte. E alla fine dei conti anche la scopata mi ha lasciato la sensazione di aver scopato per finta. Questa ragazza brunetta è anche lei bellissima, ma non da essere stampata su un cartellone. E’ bellissima, quanto può esserlo una ragazza comune, rientra perfettamente nella norma medio alta. La fighetta della porta accanto, una vera ragazza che gode per davvero, che ha davvero bisogno di scopare, una che non ha la fica viziata e rovinata da cazzi straordinari. Lei non scopava da mesi. I miei complimenti le piacciono davvero, e la stuzzicano a tal punto da muovere in lei il desiderio di essere penetrata di nuovo. Quando la masturbo con il vibratore lei gode senza vantarsi, senza fingere. Possiamo andare oltre.

    Tipica ragazza della porta accanto

    Me la scopo e urla con la sua bellissima voce. Quando è stanca facciamo una pausa e il secondo giro è ancora migliore: mi cavalca con i suoi fianchi larghi, si stringe nelle spalle e ha uno stupendo orgasmo. Si mette sopra di me e mi cavalca davvero con foga e veemenza, tant’è che pensavo di bucarla internamente, tanto che stavo andando in profondità col mio cazzo duro. La troietta non si preoccupa minimamente nemmeno delle molteplici telecamere che le ho puntato contro, ma le ho spiegato che mi servono per un lavoro a cui sto dedicando tutto il mio tempo libero. La puttanella si è sentita gasata di essere la parte principale di questo mio progetto, e io gliel’ho fatto credere fino in fondo.

    Solo una scopata è poco

    Le dico che però abbiamo bisogno ancora della sua presenza, quindi una scopata non basta per essere soddisfatti, e lei in tutta risposta mi dà un via libera grande quanto un palazzo. Che ragazza d’oro, dovrebbero copiarle con lo stampo e diffonderle in giro per salvare questo mondo crudele. Ah, alla fine le sborro in faccia senza pudore, ma a lei è piaciuto eccome.

    Inserisci

    Condividere