Mi sono scopato Monica, una ragazza australiana, nel culo, tutto è successo nel parcheggio del cimitero, e gli ho riempito di sborra il buco del culo

Sesso anale nel parcheggio del cimitero con Monica
  • Categorie: Porno Italiano , Troie
  • Tags:
  • Visualizzazioni: 19.787 visualizzazioni
  • Punteggio:
    1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (17 votes, average: 3,88 out of 5)
    Loading...
  • La troietta di Monica

    Mi chiamo Alejandro, ho 30 anni e sono di Ischia. Ho da poco conosciuto una ragazza, di nome Monica, che ha 25 anni ed è originaria dell’Australia. È venuta in Italia per motivi familiari. La sua famiglia non riusciva a sostenersi dal punto di vista economico e quindi, lei ha deciso di andarsene, per lasciare i genitori in una situazione migliore. Il lavoro che adesso fa in Italia, precisamente nella mia zona, è in un bar, come barista.

     

    Siccome sono un cliente fisso, di questo bar, abbiamo fatto amicizia e gli ho chiesto addirittura il numero di telefono. Quando ci siamo scambiati il numero di cellulare, per i primi tempi ci siamo sentiti esclusivamente per messaggio, mandandoci, ogni tanto, anche delle foto. Poco alla volta siamo arrivati a scambiarci delle foto molto hot. Io guardandola mi sono eccitato tantissimo, e molte volte, pensandoci mi sono delle belle seghe, sborrando sulle stesse foto. Poi finalmente arriva il momento di vederci. Ci diamo un appuntamento, e il giorno stesso ci vediamo. Usciamo, andando in giro per il centro della città, finché, arriva il momento di andare a casa mia.

     

    La trombata vicino il cimitero

    Mentre siamo in macchina a tutti e due viene una voglia pazzesca di scopare, tanto che, ad un certo punto, mi fermo in un parcheggio vicino al cimitero. Iniziamo a toccarci, ci baciamo e ci spogliamo poco alla volta, fino ad arrivare al punto di essere completamente nudi. Iniziamo, tutti e due con un bel po’ di preliminari, un po’ si sesso orale, con il mio cazzo nella sua bocca e con la sua figa sulla mia faccia. Era praticamente la posizione del 69, e siamo andati avanti così per parecchio tempo fino ad arrivare al punto di essere completamente eccitati. Allora io volevo sfondargli il culo, pertanto, la prendo e me la metto a pecorina, ma invece che nella figa glielo metto tutto nel culo, facendola urlare di dolore all’inizio, ma dopo poco le urla di dolore diventano urla di godimento. Alla fine della scopata, sborro tutto il mio sperma dentro il suo culo, facendogli sentire tutto il calore della mia sborra.

    Inserisci

    Condividere