Le urla della lesbica non scoraggiano la dottoressa troia che se la fotte impassibile con un dildo gigante

  • Categorie: Lesbiche , XXX
  • Tags:
  • Visualizzazioni: 1.035 visualizzazioni
  • Punteggio:
    1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 3,00 out of 5)
    Loading...
  • La dottoressa pervertita mi scopa con un dildo gigante a forma di cazzo nero ficcandomelo in ogni buco che posseggo. Mi fa urlare come una pazza, in un misto di goduria e dolore che non so descrivere. Mi sbatte alla pecorina sulla scrivania e intanto fuori dalla porta la fila di pazienti cresce, e non oso immaginare la dottoressa cosa ha in programma per loro. Non immaginavo mai di andare a fare una visita di controllo e ricevere quest trattamento. E’ successo tutto martedì scorso, ora vi spiego nei dettagli cosa è accaduto con quella bella maiala della mia ginecologa. Avevo prenotato una visita di controllo da lei e quando entrai nel suo studio mi fece spogliare gradualmente. Ero rimasta in mutandine e reggiseno e la mia dottoressa mi stava sentendo le spalle con lo stetoscopio quando appoggiò una sua mano sul mio seno. Era strana la cosa ma in quel momento non diedi tanta importanza a quel gesto. Mi fece levare anche il completino intimo e mi fece stendere sul lettino per iniziare il controllo della mia vagina. Ero completamente nuda e la dottoressa era li davanti a me con le sue dita che mi sfioravano la fica. Quella non era come tutte le visite che avevo fatto, la troia mi stava facendo un ditalino, non mi stava controllando, ma a me la cosa non dispiaceva affatto visto che stavo godendo troppo con le sue dita che mi penetravano violentemente la vagina. Non avevo mai fatto sesso con un’altra donna, quella volta è stata la prima per me e vi posso dire che è stata davvero una cosa indimenticabile. La troia conosceva ogni mio punto debole, sapeva farmi godere come nessuno aveva mai fatto. Quando vide la mia patata completamente bagnata prese un dildo enorme e me lo infilò dentro facendomi godere ancora di più

    Inserisci

    Condividere