Due studentesse nere con corpi da copertina marinano scuola e accettano di fare le loro porcate davanti alla videocamera, sforbiciandosi con le fighette e leccandosi
Scaricare Video
22 visualizzazioni
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Dai il primo voto)
Loading...
Due studentesse nere con corpi da copertina marinano scuola e accettano di fare le loro porcate davanti alla videocamera, sforbiciandosi con le fighette e leccandosi

Non esiste una ragione per cui dovremmo andare a scuola e rifiutare l’offerta del nostro compagno di classe di fare quello che faremmo di solito, solo davanti a una videocamera. Ci dà una bella mancia per farlo e poi a me l’idea di essere guardate e magari di far eccitare il nostro “pubblico” mi arrapava un po’. A scuola sono più i fischi dei maniaci che guardano il culo mentre passiamo, che le parole dette dagli insegnanti durante le lezioni. Anche i professori vorrebbero fischiarci dietro, ma loro si limitano a fissarci le tette durante le spiegazioni e chiamarci alla lavagna per squadrarci da capo a piedi. Almeno qui a casa del nostro amico, c’è solo lui a sbavare per noi. E io e la mia ragazza Veronica possiamo avere un momento di pace dove tutto quello di cui dobbiamo preoccuparci è darci piacere l’un l’altra. Lei come al solito è la più timida, fa tutta la ritrosa mentre la bacio e quando le sfilo la maglietta cerca di nascondere quanto è arrapata. Si copre ancora le tette mentre le tiro giù i pantaloni e le mutandine rimangono l’unico indumento a coprirla. A questo punto il dolore dell’erezione del nostro compagno gli fa ricordare di dover registrare tutto. Ci punta addosso la videocamera quando io sono già con la faccia a un centimetro dalla fighetta bagnata di Veronica. Quando siamo così bagnate da avere il fiatone, avviciniamo le nostre cosce, sentiamo il nostro amico mugugnare di piacere, e incastriamo le nostre fighette in una bagnatissima sforbiciata. Sento sul mio clitoride ogni solco e la consistenza di ogni millimetro della passera di Veronica. E un orgasmo non è abbastanza. Infatti quando le nostre chiappe sono stanche di contrarsi e spingere, posso poggiare la mia lingua sulla mia donna e continuare a farla godere. Sicuramente molto meglio di rimanere a scuola.

Leggi commenti

Commenti

Embed